Passa ai contenuti principali

Fatto a mano

Ciao ragazzi, ecco a voi un altro articolo. Non sono molto esperta in queste cose dato che questo è il mio primo blog. 
La crezione
Volevo parlarvi di lavoro. Non vi preoccupate non quello noioso, noto a tutti, ma quello creativo. Da un pò che in giro si sta diffondendo la “moda” dell’Hand made che tradotto significa fatto a mano. Il lavoro dell’hand-made coinvolge persone che vogliono allontanarsi dal branco e creare la novità del momento.  Ormai, è diventata più che altro una gara di chi è il migliore, ma alla fin fine tutti non creatori vogliamo che le nostre idee siano semplicemente apprezzate dal pubblico. Io sono Tottò e ho creato questo piccolo marchio  per le mie t-shirt dipinte a mano. Belle, uniche e colorate.
in fase di creazione
L’idea del nome Tottò, non deriva dal famoso personaggio televisivo o da un carattere letterario, ma da mia nipote, che da piccola non riusciva a dire il mio nome per intero (Antonella) così, si inventò questo nomignolo più semplice da ripetere. Poi, dato che è carino e orecchiabile l’ho incominciato ad usare come firma per miei disegni ed infine delle mie magliette. L’idea di creare le t-shirt, invece, non è arrivata per caso come il nome, ma, è incominciato tutto a scuola.
Ultimo anno delle superiori.
Scuola di grafica pubblicitaria.
La professoressa come compito ci aveva chiesto di creare dei gadget. La proposta iniziale era quella di realizzare delle borse in tela con i pennarelli per tessuto, ma la scelta era aperta a qualsiasi oggetto. Così, “comprai” (mia madre vende intimo) la t-shirt, e ci disegnai uno dei miei idoli: Coco Chanel con la sua immancabile sigaretta e la sua immensa collana di perle. Primo risultato: fantastico!! Tanto che indossai quella maglietta molte volte!!!.
Non c’è piacere più grande di usare oggetti fatti da sè. Credetemi.
una delle crezioni appena finita
Da quel momento, non smisi più di realizzarle, di ricreare immagini già viste e darli un tocco personale, che solo io potevo dare. Dai colori pennarello sono passata a quelli liquidi per tessuti e non mi sono fermata più. Mi diverto tantissimo a farli, a sentire il colore che si propaga per il tessuto, vedere le sfumature che si trasformano in bellissimi arcobaleni di colore e sopratutto sapere che piacciono, facendomi sentire apprezzata.
Quello che voglio dire al pubblico che legge questo è: create, create create.
Ecco qui il mio negozio se siete curiosi

Post popolari in questo blog

12 MODI PER INCARTARE I TUOI REGALI: TUTORIAL

Quest'anno stanca dei soliti pacchi e delle solite forme ho deciso di cercare nuovi modi per impacchettare i miei regali. Pinterest è il mio personale aiutante che mi ha fatto trovare questi bellissimi tutorial. 1. Creare una bustina con la carta regalo non è un operazione velocissima ma il risultato è davvero carino


2Non poteva mancare il tocco di colore. La parte di dietro di una penna o un tappo di bottiglia immerso nell'acrilico e via con il pacco a forma di caramella.



3.Sarebbe carino usare anche la forbice a zig zag oppure creare un taglio a frange e chiudere il tutto come nella foto. 
4. Per piccoli regali come un anello una collana o un accessorio, questo cono è davvero carino e semplice da fare. Magari avrei usato una carta più natalizia ed un nastro. Creatrici di bijoux vi piace l'idea?

5. Un bicchiere di carta e piccoli passi per un semplice pacco.



6. Questo pacco è uno dei miei preferiti!!!
7.  Un regalo per un viaggio? 

8. Incastrando un nastro rosso e uno dorato o ar…

Jeans con gli strappi: NO MORE

Entrare in un negozio e cercare un jeans, dico almeno uno senza uno strappo sulle gambe è davvero difficile! Da trovarci in  un tempo in cui  si andavano a riparare i pantaloni con i buchi, ora quelle voragini sulle gambe sono diventati un  simbolo  di stile.
I fashion designer ormai si differenziano per le larghezze degli strappi che hanno creato sui loro capi.
Io sono una creativa davvero all'antica su questo argomento e così invece di bucare io cerco di riempire quegli spazi vuoti.


Avendo un negozio di Merceria vi dico che la maggior parte dei problemi che mi propongono sono proprio quelli dei jeans con gli strappi. Lo giuro!! Dopo averli comprati anche ad un costo di 300 euro si accorgono sbadatamente che questi buchi (non rifiniti) si vanno ad allargare e allargare e allargare. In poche parole in mano rimane una spoletta di cotone!!

Nel web per la precisione il mio affidatissimo pinterest mi ha mostrato la via per un outfit migliore.
Guardate che belli e creativi !!!!


 Basta …

Fotografare parte 2 :oggetti fai da te di piccole dimensioni

La maggior parte delle creative che mi seguono sono delle bijoux creatrici dipendenti, amano l'hand made e sopratutto un settore specifico, quello dei gioielli.
Per voi care lettrici vi ho riservato un post apposta in cui i protagonisti saranno le creazioni di piccola taglia.
Come fotografarle? Facile penseranno alcuni, sono piccole e quindi facili da fotografare. Non è per niente vero. Per fare belle foto ci vuole anche un bello sfondo su cui basarsi.

Iniziamo dal mio in cui ho usato i gioielli come oggetti di scena (non sono lavori miei) ma che ci faranno partire bene per il primo spunto per le vostre foto.


Riunite dei libri e inseriteci dentro un collier come nell'immagine. Coreografico?

Queste altre immagini le ho trovate curiosando su Pinterest
Semplice ed elegante per un oggetto particolare.


Appena ho visto questa foto mi sono interessata subito e ha attirato la mia intenzione.

Questa è un idea per gli orecchini che possono essere appesi in questo modo  sui dei libri.



In…