Passa ai contenuti principali

Penso dunque esisto

Cogito, ergo sum / Penso, dunque esisto
Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.
Alcune persone ti riempiono la vita con la loro presenza, alcune altre con la loro assenza, quelle che ti ricorderai saranno solo quelle che ci sono state e sono rimaste e quelle che se ne sono andate contro il loro volere.
Non si vede bene se non con il cuore, perchè l'essenziale è invisibile agli occhi, quindi la cosa migliore e chiuderli e lasciarsi trasportare ma alle volte, è meglio tenerli aperti perché a chiudere gli occhi non ci vuole niente, ed è quando lo fai che non ti accorgi veramente delle cose, perché anche il cuore fa la sua parte per rendere invisibile ciò che è scontato. Un tradimento da parte di una amica, l’allontanamento di una persona, gli scopi di chi ti vuole troppo vicino.
Potremo vincere le sfide del nostro tempo solo se comprenderemo che anche se abbiamo origini diverse, ci sono  le stesse speranze, e anche se siamo lontani l’uno dall’altro siamo uniti da una forza che lega tutta la razza umana: il pianeta terra. Pieno di insidie, guerre, sentimenti, opportunità che svaniscono solo per le scelte che facciamo. Le sfide si possono accettare ma a volte è meglio ignorarle per proteggere il nostro io dal mondo esterno. Non c’è male peggiore di una sfida andata male, di quelle fatte a te stesso per la paura di tirarti indietro. Nelle sfide c’è sempre un qualcosa di eccitante e meraviglioso ma quando riguardano l’integralità delle essere te stesso prevale l’istinto di sopravvivenza. E quando questo istinto non c’è,  invece, compare una cosa ancora più bella che ci può aiutare a risollevarci: l’amicizia. Quelle che hai paura che finiscano, che si trasformino in indifferenza ma che sai che dopo tutto ciò si è passati insieme non può avere una fine così banale, soprattutto sapendo, ciò che sta dietro quel rapporto così forte: i ricordi.
I ricordi, sono quelli che uniscono la gente che si conosce da tempo e quella che si è appena incontrata. Quando si tratta di quell’amicizia vera, sai per certo che questi ricordi saranno i più belli da riportare a galla . Come quando un tuo amico si preoccupava per te restando alzato tante notti per un motivo o per l’altro, quando cercava di farti ridere anche quando sapeva che non ne avevi nessuna intenzione o magari volevi solo stare lì da sola a piangere, quando, ci si è ritrovati ad avere una fotografia di quel momento che ha reso quel rapporto ancora più emozionante.


(Come avrete notato all’inizio del testo ho inserito degli aforismi e frasi celebri, poi però, è successa una cosa, ho continuato a scrivere senza aver bisogno di citazioni. Ecco cosa intendevo quando ho detto che funziona creare testi del genere “vedi articolo Il bambino creativo che è in noi”).

Post popolari in questo blog

12 MODI PER INCARTARE I TUOI REGALI: TUTORIAL

Quest'anno stanca dei soliti pacchi e delle solite forme ho deciso di cercare nuovi modi per impacchettare i miei regali. Pinterest è il mio personale aiutante che mi ha fatto trovare questi bellissimi tutorial. 1. Creare una bustina con la carta regalo non è un operazione velocissima ma il risultato è davvero carino


2Non poteva mancare il tocco di colore. La parte di dietro di una penna o un tappo di bottiglia immerso nell'acrilico e via con il pacco a forma di caramella.



3.Sarebbe carino usare anche la forbice a zig zag oppure creare un taglio a frange e chiudere il tutto come nella foto. 
4. Per piccoli regali come un anello una collana o un accessorio, questo cono è davvero carino e semplice da fare. Magari avrei usato una carta più natalizia ed un nastro. Creatrici di bijoux vi piace l'idea?

5. Un bicchiere di carta e piccoli passi per un semplice pacco.



6. Questo pacco è uno dei miei preferiti!!!
7.  Un regalo per un viaggio? 

8. Incastrando un nastro rosso e uno dorato o ar…

Jeans con gli strappi: NO MORE

Entrare in un negozio e cercare un jeans, dico almeno uno senza uno strappo sulle gambe è davvero difficile! Da trovarci in  un tempo in cui  si andavano a riparare i pantaloni con i buchi, ora quelle voragini sulle gambe sono diventati un  simbolo  di stile.
I fashion designer ormai si differenziano per le larghezze degli strappi che hanno creato sui loro capi.
Io sono una creativa davvero all'antica su questo argomento e così invece di bucare io cerco di riempire quegli spazi vuoti.


Avendo un negozio di Merceria vi dico che la maggior parte dei problemi che mi propongono sono proprio quelli dei jeans con gli strappi. Lo giuro!! Dopo averli comprati anche ad un costo di 300 euro si accorgono sbadatamente che questi buchi (non rifiniti) si vanno ad allargare e allargare e allargare. In poche parole in mano rimane una spoletta di cotone!!

Nel web per la precisione il mio affidatissimo pinterest mi ha mostrato la via per un outfit migliore.
Guardate che belli e creativi !!!!


 Basta …

Fotografare parte 2 :oggetti fai da te di piccole dimensioni

La maggior parte delle creative che mi seguono sono delle bijoux creatrici dipendenti, amano l'hand made e sopratutto un settore specifico, quello dei gioielli.
Per voi care lettrici vi ho riservato un post apposta in cui i protagonisti saranno le creazioni di piccola taglia.
Come fotografarle? Facile penseranno alcuni, sono piccole e quindi facili da fotografare. Non è per niente vero. Per fare belle foto ci vuole anche un bello sfondo su cui basarsi.

Iniziamo dal mio in cui ho usato i gioielli come oggetti di scena (non sono lavori miei) ma che ci faranno partire bene per il primo spunto per le vostre foto.


Riunite dei libri e inseriteci dentro un collier come nell'immagine. Coreografico?

Queste altre immagini le ho trovate curiosando su Pinterest
Semplice ed elegante per un oggetto particolare.


Appena ho visto questa foto mi sono interessata subito e ha attirato la mia intenzione.

Questa è un idea per gli orecchini che possono essere appesi in questo modo  sui dei libri.



In…