Svelato il mistero del...

Non tutti hanno avranno notato il post precedente dato gli scarsi commenti ricevuti!
Come sapete amo trattare temi di tipo pubblicitario e farvi vedere come una semplice pubblicità possa coinvolgere tutti anche quelli più inclini ad odiare le trovate pubblicitarie.
Quella di cui ho parlato nel post precedente appartiene a Philippe Matignon. nota azienda che vende collant e abbigliamento.
Si tratta di: un video su cui è montata un applicazione che  prende le tue immagini di facebook e le inserisce nello spot in maniera originale.



SPOILER (se non volete rovinarvi la sorpresa seguite prima le indicazioni proposte nel post precedente oppure leggete qui)
Trama Spot: Nell'azienda di Philippe Matignon stanno cercando un nuovo volto per la nuova campagna marketing. Affidando ad un fotografo l'impegno di cercare la persona giusta per l'azienda, vedremo una serie di scene in cui questo personaggio munito di macchina fotografica va alla ricerca del volto perfetto. Dopo una serie di scatti bocciati, il fotografo stanco si siede al computer e cerca su facebook il suo obbiettivo per la campagna. Tra  le persone che potrebbe conoscere taratatta ta ta esce il nostro nome e cognome come se fossimo veramente sul suo computer. Non vi dico il mio spavento!!! Alla fine il fotografo trova la nuova star (cioè noi) e le nostre foto profilo vengono proiettate su manifesti su strada, su diari, riviste rendendoci il sogno di tutti.

COINVOLGIMENTO: 10
SORPRESA: 10
FIDELIZAZZIONE: 10


RICORDA:
Rendere il cliente o potenziale cliente partecipe dei progetti dell'azienda centrerà sempre il bersaglio perchè il target si sentirà unico e speciale. Creare dei messaggi come questi diretti solo alla propria clientela oltre che far sorridere fa un'altra cosa, crea un rapporto di simpatia molto importante e porterà anche le persone a visitare e chiedere informazioni a proposito dell'azienda e della sua attività.


Post popolari in questo blog

12 MODI PER INCARTARE I TUOI REGALI: TUTORIAL

Jeans con gli strappi: NO MORE

Intervista con i professionisti dei gadget geek